giovedì 10 marzo 2016

Conte e lo sgarbo dell'ex: vuole portare Pogba e Bonucci al Chelsea

La Vecchia Signora ha paura degli scippatori. Il primo è un suo ex, quell’Antonio Conte che ha chiesto al Chelsea di investire oltre 150 milioni di euro per Leonardo Bonucci e Paul Pogba. Il secondo “malintenzionato” è quel Klopp deciso a portare a Liverpool il primo obiettivo estivo dei bianconeri, il centrocampista tedesco Gündogan, da lui allenato ai tempi....
del Borussia Dortmund. Sarà dura resistere alle offerte seducenti della Premier League. Più semplice evitare “scippi” sul territorio nazionale. È il caso soprattutto di Domenico Berardi, sul quale si sono allungati gli occhi del Barcellona ma anche di quel Milan punito spesso e volentieri dallo stesso attaccante calabrese. «Non è detto che Domenico vada alla Juve, lo daremo a chi paga meglio», ha dichiarato il patron del Sassuolo Squinzi. «Con i bianconeri abbiamo ottimi rapporti, ma ognuno deve guardare ai propri interessi», ha aggiunto ieri l’ad neroverde Carnevali, assicurando che “le simpatie nerazzurre del ragazzo verranno lasciate da parte». 

In Emilia giurano che il Sassuolo «non sta facendo alcuna asta per Berardi». Ma allo stesso tempo chiedono alla Juve di “pareggiare un’eventuale offerta superiore ai 25 milioni». Ora, il club bianconero è in possesso di un’opzione per impacchettare Berardi, non fosse che l’ultima parola spetterà allo stesso attaccante, che l’estate scorsa rifiutò di traslocare a Torino con l’ex compagno Zaza. Il caso-Berardi tornerà di grande attualità venerdì, quando la Juve affronterà proprio il Sassuolo allo Stadium e intanto farà le prove generali per il Bayern. Chiellini, rientrato ieri in gruppo, non verrà rischiato. Ma contro la settima forza del campionato potrà essere fermato precauzionalmente qualche altro big, come Khedira, Pogba e Dybala, ultimamente apparsi un po’ spremuti.


Conte dai giudici il 4 aprile - Conte, o meglio i suoi avvocati visto che la sua presenza in aula non sarà necessaria, compariranno davanti al gup di Cremona Beluzzi il 4 aprile per rispondere della presunta combine di Albinoleffe-Siena del 29 maggio del 2011. Concesso quindi il rito abbreviato chiesto dal ct, con sentenza attesa per il 21 aprile o 9 maggio. E comunque prima del via agli Europei.

Nessun commento:

Posta un commento