venerdì 13 maggio 2016

Choc: Con l'auto nel lago Muoiono madre e figlio di 5 anni

Soccorritori allertati per un’auto finita nel lago della Burida, a Pordenone. Subito sono scattati i soccorsi ma per le due persone all'interno, madre 35enne e figlio di circa 5 anni, non c'è stato niente da fare. Il piccolo era bloccato con le cinture allacciate, nel seggiolino posizionato nel sedile posteriore del mezzo. Dai primi riscontri, la donna risiederebbe a Porcia. All'interno della vettura.....
c'erano i corpi senza vita delle vittime, imprigionate nell'abitacolo. I Vigili del Fuoco hanno estratto le due salme ma hanno notato qualcosa all'interno dell'abitacolo: le immersioni sono continuate finché non è stato appurato che non vi fosse una terza vittima, come pareva all'inizio dei soccorsi. Sono in corso le immersioni per recuperare dalla macchina, ancora capovolta sul fondale.

Sul posto è arrivato il magistrato Pier Umberto Vallerin. L’allarme è stato dato poco prima delle 11 di oggi da una testimone, una donna anziana, che ha assistito alla scena: l'auto che volava nelle acque del lago, «che si gettava», come ha raccontato ad un vicino, Ferruccio Barel che ha poi riferito quello che è accaduto. La Procura ha confermato, nel pomeriggio, che si è trattato di un omicidio-suicidio.

Nessun commento:

Posta un commento