mercoledì 27 luglio 2016

Cividino, Niente Olimpiadi di Rio per Jamel Chatbi: il Coni lo esclude per test mancati

Niente Olimpiade di Rio per Jamel Chatbi: l’atleta di Cividino frazione di Castelli Calepio è stato infatti escluso all'ultimo dal Coni “per aver saltato tre test antidoping”.Secondo La Gazzetta dello Sport l’atleta di Cividino rischia la squalifica a vita. Campione italiano in carica dei 3mila siepi, Chatbi rinuncia così al sogno olimpico prima ancora di cominciare. L’italo-marocchino ha già avuto in passato problemi con....
il doping, quando ancora vestiva la casacca del suo paese natale, il Marocco. Qualificatosi per la finale dei 3000 siepi ai Mondiali del 2009 di Berlino, non prese il via alla gara perché trovato positivo all’antidoping: dalle provette erano emerse tracce di clenbuterolo, un anabolizzante.
Squalificato per tre anni è rientrato in attività nel 2012 e dal 2013 difende i colori azzurri. L’anno scorso ha conquistato il terzo posto alla maratona di Roma.

Ora il sogno di Rio infranto ancor prima di cominciare.

Nessun commento:

Posta un commento