giovedì 28 luglio 2016

Uccide il figlio con sei colpi di pistola poi si costituisce: arrestato il padre

È stato arrestato e posto in carcere per omicidio volontario Cosimo Di Cataldo, l'uomo che alle 23 di ieri ha ucciso il figlio, Antonio, 33 anni, nella propria abitazione di Latiano (Brindisi). A quanto ricostruito a seguito di una lite, avvenuta dopo l'ennesima richiesta di denaro da parte del 33enne, il genitore avrebbe sparato sei colpi di un revolver calibro 38, illegalmente detenuto e portato in casa dal giovane. Cinque colpi hanno.....
raggiunto la vittima, tre dei quali alla testa. Il padre ha subito chiamato i carabinieri. È stato trovato in casa, in stato di choc e subito portato in caserma per essere interrogato al fianco del suo avvocato Giancarlo Camassa. Al momento dei fatti era presente anche la madre del 33enne, moglie dell'arrestato. A quanto pare le discussioni in famiglia andavano avanti da molto tempo.

Nessun commento:

Posta un commento