martedì 27 settembre 2016

Inabile per danni alla vista, ma ha il porto dʼarmi e guida: condannato ex vicesindaco

Dal dicembre 2007 percepiva una pensione di inabilità al lavoro di 800 euro al mese, per delle lesioni agli occhi provocate da un incidente. Nonostante ciò, aveva rinnovato la patente e il porto d’armi. Antonio Scolari, ex vicesindaco 56enne di Oltre il Colle, è stato condannato in primo grado a 8 mesi di reclusione e 600 euro di multa. Se la sentenza verrà confermata, dovrà anche restituire......
i 97mila euro percepiti finora. La vicenda ha avuto inizio nel 2004, a seguito di un incidente in cui l'uomo, allora tecnico informatico in una scuola, rimase ferito per le schegge di un computer caduto. In seguito, fu dichiarato inabile totale e permanente al lavoro da un medico dell'Inps. Questo non gli aveva però impedito di svolgere attività incompatibili con il suo status, come accompagnare gli amici ad alcune battute di caccia. 


Al processo, Scolari si era così difeso: "La vista mi si annebbia dopo qualche ora, per affaticamento. Al mattino ci vedo benissimo". I giudici non gli hanno però creduto.

Nessun commento:

Posta un commento