martedì 20 settembre 2016

Italiani rapiti in Libia da criminali comuni: lo dice il sindaco di Ghat

Sarebbero nelle mani di criminali comuni i due italiani e un canadese rapiti lunedì nella città di Ghat, in Libia. Lo ha dichiarato il sindaco di Ghat, Gomani Mohamad Saleh, spiegando che il sequestro è avvenuto in un'area in cui non sono attivi gruppi islamisti legati all'Isis o ad altre organizzazioni terroristiche. "Il governo libico sta.....
trascurando la vicenda dei lavoratori rapiti, non ci ha nemmeno inviato velivoli per le ricerche", ha aggiunto.

Nessun commento:

Posta un commento