giovedì 29 settembre 2016

“La Boldrini umilia le forze dell’ordine, quando arriva lei si devono nascondere”

A quanto pare Laura Boldrini, il presidente della Camera dei Deputati, non ama le divise e per questo motivo quando arriva lei in visita tutti gli uomini delle forze dell’ordine devono nascondersi o quantomeno evitare di farsi vedere da lei. Dal suo entourage per ora non arrivano commenti e spiegazioni ufficiali, ma a parlare sono i fatti. Si parla di ciò che è accaduto in occasione del meeting nazionale di.....
Centro Democratico dello scorso 24 settembre organizzato nel Comune aquilano di Pescina. La notizia è riportata da direttanews.itA denunciare il tutto il segretario provinciale del Siulp Fabio Lauri che ha spiegato come agli uomini delle forze dell’ordine e dei carabinieri presenti per il servizio sia arrivato uno stranissimo ordine: in presenza della Boldrini era meglio non farsi vedere, nascondersi. “Poliziotti e carabinieri con relativi mezzi di trasporto – denuncia Lauri in una lettera di protesta inviata alla questura de L’Aquila – sono stati costretti con grande imbarazzo a nascondersi nei meandri più remoti del paese: una volante dietro un fienile, la gazzella dei carabinieri sotto un ponte…”. 

Come se non bastasse “al momento del pasto un’accompagnatrice del presidente della Camera, presumibilmente un funzionario di polizia, ‘suggeriva’ al dirigente in servizio di non far avvicinare i poliziotti al ristorante in quanto tale presenza avrebbe potuto urtare la suscettibilità”. Il portavoce della Boldrini Roberto Natale  si è limitato a dire: “Non è la presidente della Camera che dà disposizioni e non possiamo affermare cosa sia accaduto nello specifico. In linea generale quando va nei luoghi auspica che vi sia minore impatto sulla comunità”.

Nessun commento:

Posta un commento