venerdì 9 settembre 2016

Maltempo: un agricoltore morto travolto dalla piena nel Foggiano

Il corpo di un uomo settantenne, che risultava disperso dopo le inondazioni che hanno colpito il Foggiano, è stato rinvenuto dai vigili del fuoco. L'anziano è morto presumibilmente per annegamento in seguito all'esondazione del fiume Candelaro. Sei persone, invece, sono state salvate dopo essersi rifugiate sui tetti delle abitazioni. In tutta la zona, intanto, continuano gli interventi dei soccorritori: numerosi gli.....
scantinati allagati e le strade bloccate. Non è stato ancora identificato l'uomo morto annegato a causa del maltempo nel Foggiano, trascinato con la sua auto dall'acqua e dal fango. Secondo quanto riferito dalla Polizia stradale di Foggia, la vittima viaggiava a bordo di una Lancia Y e stava percorrendo la strada provinciale 35 che collega San Severo a Torremaggiore. L'incidente sarebbe avvenuto nella tarda mattina e il corpo dell'uomo è stato recuperato nel pomeriggio dai vigili del fuoco. La tragedia si è verificata in via vecchia Fortore, a ridosso dell'omonimo fiume che è in piena.

Diverse le strade bloccate - L'Anas comunica che, a causa delle condizioni meteorologiche avverse che stanno interessando la Puglia - in particolare l`area del foggiano - si segnalano disagi lungo alcune strade statali: chiuso in entrambi i sensi di marcia un tratto della strada statale 272 "di San Giovanni Rotondo".Sempre a causa del maltempo, si segnalano disagi per allagamenti anche lungo la strada statale 16 "Adriatica".


Il dipartimento della protezione civile d'intesa con le Regioni Puglia, Basilicata e Calabria - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse anche per sabato 10 settembre.

Crolli e allagamenti in Molise - Crolli di muri di due abitazioni disabitate, allagamenti e strade invase dal fango nelle aree interne della provincia di Campobasso a causa di una forte ondata di maltempo. Le zone di Ururi, Larino, Santacroce di Magliano (Campobasso) e fino al capoluogo sono stati colpiti da forti nubifragi che hanno creato danneggiamenti e disagi sia alla circolazione stradale, sulla vecchia Statale 87, che alla popolazione. Diverse le case e gli scantinati invasi dall'acqua.

Nessun commento:

Posta un commento