giovedì 6 ottobre 2016

Precipita aereo da turismo e prende fuoco: muore pilota bresciano

Un tragico incidente è avvenuto oggi, poco prima delle 17, nella vallata dell'Agno, nel versante ovest del Vicentino: un piccolo aereo da turismo, un Skyleader 200 turbo biposto, è precipitato in una zona collinare di Castelgomberto, in contrada Valdicase, e nell'impatto con il terreno ha preso fuoco. Il pilota, unico occupante, è morto carbonizzato, imprigionato all’interno della cabina di guida. Per diverse ore.....
le forze dell'ordine non erano ancora riuscite a risalire all'identità del pilota, in quanto l'incendio aveva completamente distrutto tutti i documenti personali e quelli del piccolo aereo. In serata è stato precisato il nome si tratta di Renato Pasotti, 70enne di Collebeato, titolare della Feinrohren di Passirano provincia di Brescia. Non è certo neanche da dove sia decollato il velivolo, ma vista l'ora non è escluso che stesso rientrando in Lombardia.

Sul luogo si sono precipitati gli operatori del Suem 118 dell'ospedale di Arzignano, oltre che un elicottero di Verona Emergenza. I primi a giungere sul posto sono stati i vigili del fuoco di Arzignano e Vicenza, che hanno spento l'incendio e messo in sicurezza il luogo. Sul luogo per i rilievi i carabinieri della locale stazione e del comando provinciale di Vicenza, a cui sono state affidate le indagini. Al momento non si esclude nessuna ipotesi che ha provocato tragedia, tra cui quelle di un'avaria o di un malore del pilota.

A dare l'allarme sono stati alcuni residenti della zona. Secondo le testimonianze degli abitanti del luogo al momento dell'incidente le condizioni meteo erano discrete. Alcuni di loro avrebbero visto il velivolo avvitarsi su sè stesso e precipitare all'improvviso: l'incendio sarebbe scoppiato qualche minuto dopo la caduta del velivolo ma non è escluso che, vista la dinamica e le condizioni dei rottami, il pilota fosse già deceduto.

Nessun commento:

Posta un commento