lunedì 17 ottobre 2016

"Sesso con la figlia di 4 anni": 40enne allontanato da casa

"Violenza sessuale pluriaggravata ai danni della figlia di 4 anni". E' questa la terribile accusa di cui dovrà rispondere un uomo di circa 40 anni, residente nel Vicentino, professione impiegato: nei confronti dell'uomo, che risulta incensurato, è scattato un ordine di allontanamento dalla casa, dove viveva con la moglie e la stessa bambina e relativo obbligo di divieto di avvicinamento. La coppia, regolarmente sposata, ha solo una figlia: entrambi sono vicentini.
 Sulla vicenda, resa nota poco fa dalla Squadra mobile della Questura di Vicenza, esiste il massimo riserbo da parte degli inquirenti, proprio per tutelare la figlioletta e la madre. A fare scattare l'allarme è stata proprio quest'ultima che ha notato all'improvviso da parte della bambina atteggiamenti di paura, incubi notturni, mancato appetito e il disagio di restare con il papà. A quel punto la signora, circa un mese fa, si è rivolta alla Polizia che ha subito fatto scattare le indagini, in accordo con la Procura di Vicenza. Tali violenze sarebbero emerse anche nei racconti che la stessa bambina ha fatto a professionisti esperti, tra cui gli psicologi infantili. All'impiegato, che al momento vive in un altro paese ma continua nella sua professione, sono stati sequestrati i computer di casa e quello che usava al lavoro, oltre allo smartphone per trovare eventuale materiale pedopornografico.

Nessun commento:

Posta un commento