venerdì 7 ottobre 2016

Stupra la figlia 13enne dei vicini di casa: Condannato a quattro anni

È stato condannato a quattro anni di reclusione un uomo accusato di avere costretto una ragazzina di 13 anni, figlia di vicini di casa, ad avere un rapporto sessuale. Il processo è stato celebrato con rito abbreviato al Tribunale di Trento. Secondo l'accusa, l'uomo, padre di famiglia, tre anni fa avrebbe approfittato dell'assenza dei genitori della ragazzina, che spesso su loro richiesta teneva in custodia quando era sola. Secondo il racconto della tredicenne, l'uomo l'avrebbe......
convinta ad entrare in camera da letto e avrebbe abusato di lei. Il giudice ha ritenuto attendibile il racconto della vittima della violenza e ha condannato l'uomo a 4 anni e al pagamento di una provvisionale di 30.000 euro. Secondo la difesa, che ricorrerà in appello, il racconto della ragazzina presenta numerose contraddizioni. 

Nessun commento:

Posta un commento