lunedì 3 ottobre 2016

Tragedia, Si schianta un base jumper russo a Chamonix: finisce contro una casa

Un base jumper russo è morto oggi a Chamonix, in Alta Savoia (Francia), dopo essersi lanciato con la tuta alare ed essersi schiantato contro una casa. L'incidente è avvenuto verso mezzogiorno. La vittima si era lanciata dall'Aiguille du Midi (3.800 metri) ed è finita contro una casa appena terminata e non ancora occupata nella zona della stazione di Montenvers, a poche centinaia di metri dal.....
centro della cittadina, quasi 3.000 metri più in basso. Il rumore dello schianto è stato udito da molti passanti. Sul posto è intervenuta la Gendarmeria.  La vittima, di cui non si conosce il nome, sarebbe saltata dall’Aguille du Midi (3842 metri) , sul massiccio del Monte Bianco, accessibile attraverso una funivia. 

La polizia incaricata dell’inchiesta si è detta fortemente preoccupata dall’episodio e ha detto che studierà delle misure per evitare eventuali pericoli per persone estranee allo sport. L’attività dei base jumper è regolamentata dal 2013 e durante il periodo estivo i lanci nella fascia oraria in cui è morto il giovane russo sono vietati per evitare interferenze con i parapendii. Dall’inizio del 2016 35 persone sono morte durante lanci con la tuta alare di cui cinque solo a Chamonix dove nell’estate del 2015 si sono contati circa 2000 lanci.

Nessun commento:

Posta un commento