mercoledì 30 novembre 2016

Affronta i ladri in casa, 30enne prende una bastonata in faccia

Il coraggioso che ha tenuto testa ai ladri, che davvero ormai erano quasi in casa, è un ragazzo di 30 anni che abita con i genitori a Urago d'Oglio, in un'abitazione in una palazzina tra Via Alcide De Gasperi e Via Palestrina. L'episodio è accaduto lunedì sera dopo le 19. Lui era al piano terra, i genitori al piano superiore. Fuori c'è già buio, e si accorge di qualche movimento sospetto. Appena fuori dalla porta ci sono....
due ladri: uno a volto coperto e l'altro no, stanno trafficando probabilmente per entrare in casa, o nel palazzo, cercando di arrampicarsi tra balcone e grondaia.

Ha affrontato i banditi a muso duro, anche se erano in due contro uno: stava riuscendo tutto sommato a tenergli testa, quando dal buio è spuntato il terzo rapinatore, che l'ha colpito in piena faccia con un bastone. Un colpo durissimo, che gli ha provocato una lesione alla mandibola: ora è ricoverato in ospedale, al Maxillo-facciale del Civile di Brescia

Un gran respiro e poi decide di affrontarli, faccia a faccia: "Andate via!", è il suo grido, prima di cominciare una vera colluttazione. I due banditi sembrano in difficoltà, finché dal buio non spunta il terzo. Ma questa volta è armato di bastone.

Un colpo secco, violentissimo al volto: comincia a scorrere il sangue, i rumori fanno accorrere anche il padre. Sarebbe stato colpito anche lui, ma niente di grave. Sono i ladri comunque che scappano: due a volto scoperto, il terzo con un casco integrale in testa, un quarto li aspetta (sta facendo il palo).

In pochi minuti si allontanano, forse hanno una macchina poco più in là. Approfittando del buio potrebbero essersi allontanati lungo la Provinciale. Il ragazzo che li ha affrontati è ancora in ospedale: non ha lesioni gravi. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Nessun commento:

Posta un commento