lunedì 7 novembre 2016

Auto precipita nel parcheggio del centro commerciale Porte Franche: "un volo di 12 metri"

Madre e figlio salvati dagli airbags e dalle cinture di sicurezza, che entrambi avevano allacciato. Nonostante lo spaventoso volo di circa 12 metri, la conducente -una 49enne di Chiari - e il passeggero del Suv Land Rover precipitato dal parcheggio del centro commerciale "Le Porte Franche" non sono in gravi condizioni, come apparso in un primo momento. Entrambi.....
sono stati ricoverati all'ospedale Civile di Brescia -il bimbo di 11 anni al nosocomio dei bambini- ma le relative prognosi non supererebbero i trenta giorni. Dell'auto rimane invece solo un ammasso di lamiere. A provocare l'incidente sarebbe stata una manovra errata: pare che la 49enne abbia schiacciato il pedale dell'acceleratore al posto di quello del freno.



Nella corsa 'impazzita' il pesante mezzo ha travolto la ringhiera in ferro del parcheggio del secondo piano, poi il volo di una dozzina di metri, terminato in una stradina di servizio del piano terra. Dopo la caduta il Suv sarebbe pure finito contro un muro, mandandolo in frantumi.

Un incidente singolare e dalla dinamica agghiacciante, che fortunatamente non ha avuto pesanti conseguenze per i due passeggeri. Ad attutire l'impatto i cuscinetti salvavita, a limitare i danni le cinture di sicurezza. Sul posto hanno lavorato a lungo i Vigili del Fuoco, la ringhiera e il muro sono già stati ripristinati. Rilievi affidati alla Polizia stradale di Iseo e ai Carabinieri di Erbusco.

Nessun commento:

Posta un commento