giovedì 3 novembre 2016

Disabile minacciato e rapinato con coltello alla gola, sul treno

Un ragazzo di 29 anni con problemi di disabilità sarebbe stato aggredito e minacciato di morte sul treno, e derubato dei circa 200 euro che aveva in tasca. Il rapinatore sarebbe un giovane straniero, di circa 25 anni: sulla vicenda indagano i carabinieri di Manerbio. Ecco cosa sarebbe successo: la rapina in piena regola sul treno che da Brescia lo stava riportando a casa, a Manerbio. Sul vagone dove non c’era nessuno il 29enne disabile sarebbe......
stato avvicinato dal suo quasi coetaneo: ha estratto un coltello con una lama da 30 centimetri e gliel’ha puntata alla gola.

“Dammi i soldi o ti ammazzo”: terrorizzato, il 29enne non ha potuto fare altro che consegnare tutto quello che aveva in tasca. Circa 200 euro, buona parte della sua pensione di invalidità. Il rapinatore si è poi dato alla fuga, alla prima stazione utile, intimando alla sua vittima di non reagire.


Una volta arrivato a Manerbio, il giovane disabile ha preso coraggio ed è corso in caserma, a sporgere denuncia. Da un primo identikit, sembra che il rapinatore fosse di origine nordafricana, e sul volto porti una vistosa cicatrice. Indagini in corso.

Nessun commento:

Posta un commento