mercoledì 7 dicembre 2016

Folle inseguimento a 200 km orari sulla A4, della Polstrada: poi si lanciano dall'auto in corsa

Rocambolesco inseguimento sul filo dei 200 chilometri orari martedì pomeriggio sulla A4 in direzione Verona, tra Ospitaletto e Calcinato. A bordo dell'auto in fuga, tallonata dagli agenti della Polizia Stradale, un giovane albanese (con precedenti per reati contro il patrimonio) e un suo complice: il primo verrà arrestato, il secondo riuscirà a fuggire. Sono.....
le 16.30 quando viene lanciato l'allarme: la Polstrada tallona una Volkswagen Passat station wagon, che risulterà poi rubata nel Veronese, intimando al conducente di fermarsi, poco più in là del casello di Ospitaletto.

Obiettivo tutt'altro che raggiunto: il giovane alla guida pigia sull'acceleratore e scappa. Il folle inseguimento dura circa un quarto d'ora, fino a Calcinato, con picchi da 200 chilometri all'ora e spericolate manovre in sorpasso tra gli altri automobilisti, anche in corsia d'emergenza.

I due fuggitivi praticamente saltano dall'auto in corsa: mettono la folle e saltano giù al volo, poi cercano di darsi alla macchia scappando nei campi. I poliziotti riescono a spostare l'auto, lasciata quasi in corsia centrale, per evitare incidenti. Poi riprendono l'inseguimento.


Uno dei due viene trovato nascosto in una cascina: alla vista degli agenti ha tentato pure di aggredirli. Ha 25 anni, B.P. le sue iniziali, risulta domiciliato a Milano e non è in regola con il permesso di soggiorno. Del suo “socio”, invece, per ora nessuna traccia.

Nessun commento:

Posta un commento