giovedì 8 dicembre 2016

Terribile: Non trova la marijuana in casa, 20enne uccide il figlio di 7 mesi

Non trova la marijuana in casa, così uccide il figlio di soli 7 mesi strizzandogli i testicoli. Kane Kennedy, 20 anni, padre del piccolo Oskar Jobey Kennedy è accusato di aver ucciso in modo barbaro il bimbo per un futile motivo. Il giudice dalla corte di Preston, in Regno Unito ha definito le ferite "oscene" dopo aver analizzato i risultati dell'autopsia che evidenziano che il piccolo è morto a causa......
dei traumi contusivi alla gola ed ai testicoli. Secondo i medici il ragazzo padre avrebbe picchiato più volte il bambino, anche in passato, questa volta però fino ad ucciderlo. «L’imputato era spesso di cattivo umore quando non riusciva ad entrare in possesso di cannabis per fumare», è stato riportato durante il processo nel quale si è sottolineato come il giovane diventasse irascibile e violento se in astinenza da marijuana.

Kane aveva l'abitudine di schiacciare i testicoli del bambino, barbara pratica che ripeteva ogni volta che il piccolo piangeva in modo incessante perchè quel dolore rompeva il fiato al bimbo e quindi interrompeva le grida. Lo scorso 30 settembre però il gesto è stato tanto violento da togliere al piccolo il fiato per sempre: il 20enne ha portato il bimbo immediatamente in ospedale ma ormai era troppo tardi. Kane, come riporta il Sun, ha sempre negato di aver commesso tali torture dando la colpa alla mamma del piccolo, comunque condannata a 30 mesi di carcere per non aver impedito che si consumassero le violenze. Il 20enne è ora in attesa della condanna definitiva. 

Nessun commento:

Posta un commento