mercoledì 28 dicembre 2016

Scarcerato l’autista del Tir bulgaro con 8 minorenni a Stezzano: “Sono saliti in Serbia”

Scarcerato nella notte l’autista del tir con a bordo otto clandestini minorenni arrivato martedì 27 dicembre a Stezzano dalla Bulgaria. Markov Petkov, 32enne bulgaro, era stato arrestato in serata ed è stato sentito fino a tarda notte dal sostituto procuratore Gianluigi Dettori, che aveva aperto un fascicolo nei suoi confronti per tratta di esseri umani: il pm ha ritenuto che......
non ci sono sufficienti elementi per tenerlo in carcere. Secondo quanto raccontato da Petkov, i ragazzini non sarebbero saliti a bordo del camion alla partenza in Bulgaria ( e quindi con il benestare dello stesso autista), ma su iniziativa personale nel corso dell’unica sosta del viaggio, effettuata in Serbia. Una versione confermata anche dagli stessi minorenni e che ha convinto il magistrato a scarcerare il conducente, che rimane comunque indagato in attesa di ulteriori riscontri alla testimonianza fornita.

Gli otto clandestini, tutti minorenni, di età compresa tra i 13 e i 17 anni, e sono di origine afgana, erano stati trovati nel cassone di un tir a Stezzano. Il mezzo era partito il giorno di Natale da una cittadina della Bulgaria.

Dopo aver percorso le strade di Serbia, Croazia e Slovenia, il camion era giunto in Italia e quindi all’ingresso della Schneider Electric (ex Magrini) di via Circonvallazione a Stezzano. È lì che sono stati trovati dai custodi della ditta, insospettiti dagli strani movimenti sul cassone, mentre l’autista stava cercando di scaricare il carico.

Nessun commento:

Posta un commento