venerdì 6 gennaio 2017

Conte: "Diego Costa non si muove dal Chelsea", e punta Llorente

L'orgoglio di Conte, l'affare-Llorente, il conto alla rovescia per l'approvazione del progetto di ampliamento dello Stamford Bridge. La Premier si ferma questo fine settimana per dare spazio al terzo turno di Coppa d'Inghilterra, ma nel Chelsea, che domenica ospiterà il Peterborough, formazione di League One, non c'è tregua. Ecco allora che nella conferenza stampa di vigilia di FA Cup, Antonio Conte rialza la testa dopo il k.o. con il Tottenham e.....
una brusca frenata dopo tredici successi consecutivi: "Perdere fa sempre male, ma dobbiamo essere orgogliosi di aver vinto per tre mesi di fila. Ora dobbiamo solo rimetterci al lavoro e presentarci nelle migliori condizioni a Leicester il 14 gennaio. Dobbiamo andare a casa dei campioni attuali e conquistare i tre punti. Prima abbiamo però quest'impegno di FA Cup e dobbiamo affrontarlo con la testa giusta. In una competizione come la Coppa d'Inghilterra le differenze di categoria vengono spesso azzerate". 

Contro il Peterborough, potrebbe tornare titolare Zouma dopo il grave infortunio al ginocchio. Conte dovrebbe utilizzare al centro dell'attacco Batshuahyi: per Diego Costa un turno di riposo. Il centravanti sarebbe un nuovo obiettivo del calcio cinese: il Tianjin Teda, che ha già prelevato dai Blues il centrocampista nigeriano Obi Mikel, sarebbe pronto ad offrire 93,5 milioni di euro, ma Conte ha già stoppato le voci: "Diego non si muove. Resterà con noi". Sul fronte del mercato in entrata, si parla invece del tentativo da parte dei Blues di acquistare dallo Swansea lo spagnolo Fernando Llorente, dal 2013 al 2015 alla Juventus.

Roman Abramovich in questo momento è però più interessato alla questione stadio: l'11 gennaio è atteso il responso sul progetto di ampliamento dello Stamford Bridge, per portare l’impianto dai 41 mila posti attuali a 60 mila. Il parere sarà espresso dal consiglio comunale di Hammersmith e Fulham. Il costo dei lavori previsto è di poco inferiore ai 600 milioni di euro. L’opera dovrebbe essere pronta per l’inizio della stagione 2021-2022 e il Chelsea sarà costretto a trasferirsi per nell'annata 2018-2019 quasi sicuramente a Wembley.

Nessun commento:

Posta un commento