lunedì 16 gennaio 2017

Picchia convivente e figlio, poi minaccia carabinieri con coltello: arrestato

Un 52enne italiano è stato arrestato domenica 15 gennaio dai carabinieri della compagnia di Treviglio in appartamento di Fara Gera d’Adda. I militari sono intervenuti a seguito della richiesta di aiuto dei vicini di casa che udivano urla provenire dall’abitazione adiacente, dove l’uomo stava brutalmente picchiando la convivente e il figlio di lei. I carabinieri si sono introdotti in casa e hanno trovato.....
la donna 52enne e il figlio 22enne sporchi di sangue. Entrambe le vittime hanno raccontato di essere stati picchiati dall’uomo che sotto l’effetto di sostanze stupefacenti li aveva colpiti con pugni e con un batticarne.

L’uomo alla vista dei carabinieri che hanno cercato di tranquillizzarlo, ha impugnato un coltello da cucina minacciandoli. Una volta immobilizzato è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale di Bergamo in attesa dell’udienza di convalida dove dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

Nessun commento:

Posta un commento