mercoledì 8 febbraio 2017

Esce di prigione il mattino, arrestato per furto la sera

Era stato arrestato per furto e condannato: lunedì mattina però è tornato in libertà e ne ha subito approfittato la sera, dello stesso giorno era a Cherasco (Cuneo) con la sua banda per compiere un altro colpo in un appartamentoÈ uno dei dieci albanesi finiti in carcere in seguito all’operazione “Prometeo” del reparto operativo-nucleo investigativo dei carabinieri di Novara, che ha permesso di smantellare.....
due bande di ladri che colpivano anche nella abitazioni bergamasche. Per tutti gli arrestati il gip di Milano (competente per territorio) ha già convalidato il fermo e disposto ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Gran parte dei dieci sono irregolari sul territorio nazionale e uno risulta colpito da ordinanza di carcerazione per non aver ottemperato all’obbligo di lasciare l’Italia. Gli arrestati fanno parte di due bande distinte, che operavano autonomamente anche se con modus operandi identico e base comune a Milano.

Prima rubavano auto di grossa cilindrata con le quali muoversi velocemente (un tutor sulla Brebemi ha registrato una velocità di 240 km orari) per raggiunge i loro obiettivi, sparsi per le province di Bergamo, Cuneo, Brescia, Piacenza, Varese, Como, Milano, Novara. Poi tornavano alle loro abitazioni.

Al momento alle due bande sono contestati 26 furti (due solo tentati) e la ricettazione delle auto usate per spostarsi.

Nessun commento:

Posta un commento