domenica 12 febbraio 2017

Mamma accoltella il figlioletto e si uccide lanciandosi dal balcone

Tragedia famigliare questa mattina a Torino. Una mamma ha accoltellato il figlio di sette anni, ferendolo sembra in modo non grave, e poi si è tolta la vita lanciandosi dal balcone di casa. Ancora sconosciuti i motivi del gesto. È accaduto in via Bologna, nel popolare quartiere Barriera di Milano. In casa, al momento della tragedia, ci sarebbe stato anche il marito e l'altro figlio. Sul posto è intervenuta la polizia.....
È in sala operatoria, all'ospedale Regina Margherita di Torino, il bambino di sette anni accoltellato dalla madre, che poi si è tolta la vita. Il piccolo, in prognosi riservata, è arrivato all'ospedale infantile con «ferite penetranti all'addome e al torace» e «alcune ferite alle mani», come se avesse tentato di difendersi. Le sue condizioni sono ritenute gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. La polizia, che indaga sull'accaduto, sta ascoltando in questura il padre. Secondo quanto riferito da alcuni vicini di casa la coppia, lei albanese e lui italiano, si era lasciata. La donna, che secondo le prime informazioni soffriva anche di problemi di depressione, non si rassegnava alla fine del loro amore.


«Qui in zona la conoscevamo tutti, sapevamo che in quella casa c'erano dei problemi...». Parlano così i vicini di casa della donna di origini albanesi, 34 anni, che questa mattina ha accoltellato il figlio di 7 anni, ferendolo in modo grave, e poi si è tolta la vita lanciandosi dal balcone di casa, a Torino. La donna, secondo quanto appreso, era tornata a Torino da poco, dopo avere trascorso un paio di settimane col figlio a Marsiglia, a casa di una sorella. «Spesso l'avevamo sentita dire che non ce la faceva più - ricorda ancora una vicina, che non vuole essere citata per nome -. Diceva 'io mio butto, mi buttò. Certo nessuno si aspettava che l'avrebbe fatto davvero...».

Nessun commento:

Posta un commento