venerdì 31 marzo 2017

Beccato il piromane del Pizzo Froll: è un pensionato di 73 anni

I carabinieri della Compagnia di Clusone, assieme ai colleghi della Forestale di Gromo, hanno arrestato il presunto piromane responsabile degli incendi avvenuti nell'ultimo periodo (dal 25 febbraio) tutti nello stessa zona, vale a dire il Ponte del Costone, in Valle Seriana, e in particolare sul Pizzo Froll, tra Ponte Nossa e il Ponte del Costone...
L’ultimo episodio proprio ieri nel primo pomeriggio che ha messo in moto le forze dell’ordine. E infatti l’uomo è stato preso quasi in flagranza: aveva appena gettato dal finestrino della sua auto, una Fiat Punto, un innesco, una miccia con incenso a lenta combustione, legato a un petardo. Si tratta di un pensionato di 73 anni, di Clusone, vedovo, con precedenti specifici, era già stato attenzionato: accompagnato in caserma, avrebbe negato ogni responsabilità. Ha spiegato di essere stato in quei posti ma solo per pescare (nella sua auto, infatti, sono state trovate delle canne da pescatore). In pratica ai militari avrebbe raccontato di non aver nulla a che fare con tutti quegli incendi boschivi. Ma durante una perquisizione a casa sua, le forze dell’ordine, hanno trovato altri inneschi identici a quello gettato proprio ieri. Ora il 73enne si trova in stato di fermo in attesa della convalida. Gli accertamenti dovranno stabilire se l’uomo è responsabile anche degli altri incendi boschivi.



Il rogo divampato nel pomeriggio di ieri è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. I carabinieri di Clusone e i colleghi della Forestale di Gromo si erano convinti che le condizioni climatiche di questi giorni potevano essere un invito al piromane per entrare di nuovo in azione. E infatti, al Pizzo Froll è scoppiato il rogo, che alla fine ha bruciato 40 ettari di terreno e bosco. Mentre i vigili del fuoco erano in azione per domare le fiamme, anche con l’ausilio di un elicottero della Regione Lombardia, un Erickson S 64 che ha pescato acqua tramite un tubo nel fiume Serio, i carabinieri e i forestali si sono messi sulle tracce del piromane. Due auto dell’Arma si sono messe in moto per bloccarlo. Il pensionato intanto è alla ricerca del posto lontano da occhi indiscreti per entrare in azione. E infatti, arrivato proprio dalle parti del Ponte del Costone, viene notato mentre dal finestrino della sua Punto getta un innesco. E poi si allontana. Ma viene pedinato dai militari che ad un certo punto lo bloccano. E scatta la perquisizione con il ritrovamento degli inneschi e la convinzione che si tratti proprio del responsabile.

Nessun commento:

Posta un commento