mercoledì 8 marzo 2017

Contromano in tangenziale dopo un furto: otto feriti

Momenti di panico sulla tangenziale Est a Milano: un 28enne napoletano, pregiudicato, è stato arrestato dalla polizia termine di un pericoloso inseguimento sulla Tangenziale Est, che l'uomo ha percorso anche contromano a bordo di un'auto rapinata poco prima, dopo essere evaso dagli arresti domiciliari. Secondo quanto riferito dalla Questura, la vicenda ha inizio.....
intorno alle 8.20 quando l'uomo rapina una Peugeot 206 ad un automobilista 22enne che sta percorrendo via Amedeo. Il 28enne lo ferma dicendo di essere ferito e di aver bisogno di un passaggio ma una volta sull'auto minaccia l'uomo e lo obbliga a scendere. L'automobilista allerta la polizia che grazie al gps, circa un'ora dopo riesce ad intercettare la Peugeot in via Giacosa. Il pregiudicato però non si ferma all'alt e fugge a folle velocità inseguito da due Volanti che lo tallonano lungo viale Monza, via Valtorta, di nuovo in viale Monza, via Palmanova e sulla tangenziale Est (in direzione Sud) fino all'uscita Cam dove viene chiuso e costretto a fermarsi. Non pago, il balordo ingrana la retromarcia e sperona le auto prendendo contromano la tangenziale Est e travolgendo un'altra auto della polizia intervenuta sul posto. La sua corsa però finisce poco dopo contro un furgone che sopraggiungeva ma l'uomo cerca di fuggire a piedi e aggredisce i poliziotti che provano ad immobilizzarlo e che per bloccarlo ricorrono allo spray al peperoncino che hanno in dotazione.


Intorno alle 10.30, il 28enne viene così arrestato per rapina e resitenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che per evasione dai domiciliari. Otto i poliziotti rimasti contusi o feriti, tre dei quali durante la collutazione per bloccare il pregiudicato. Il traffico sulla Tangenziale è rimasto bloccato per oltre un'ora.

Nessun commento:

Posta un commento