venerdì 10 marzo 2017

Deraglia il treno dei pendolari: paura sulla Roma-Viterbo

Un treno della linea extraurbana Roma - Civita Castellana - Viterbo è deragliato questa mattina intorno alle 10. La tratta è interrotta fra Sant'Oreste e Catalano per consentire la rimozione del convoglio dai binari. Atac ha fatto sapere che il treno «viaggiava fuori servizio senza passeggeri a bordo». Non è la prima volta che l'extraurbano della vecchia Roma Nord deraglia. Era accaduto
cinque anni fa all'altezza di Soriano nel Cimino: allora qualcuno aveva sabotato la linea mettendo tubi di ferro sula massicciata. "L'incidente è avvenuto lungo una curva la cui pericolosità era stata segnalata - afferma Renzo Coppini, segretario Sul ct - si dovrebbero fare dei lavori a parabola ma per ora è stato previsto solo il rallentamento a 30 km orari". Dura la condanna dei pendolari che hanno commentato la notizia anche sul blog dell'Odisseaquotidiana: "Un disastro annunciato".

«Atac ha immediatamente attivato un'indagine interna - ha precisato l'azienda - L'incidente si è verificato in prossimità di curva con limitazione di velocità imposta a 30 Km/h e ha provocato l'interruzione del servizio nella porzione di linea interessata. L'azienda di conseguenza ha attivato un servizio sostitutivo di bus. L'evento è stato gestito in condizioni di massima sicurezza da Atac e non ha avuto nessuna conseguenza. I tecnici dell'azienda sono sul posto per riattivare prima possibile la linea». 

Nessun commento:

Posta un commento