giovedì 2 marzo 2017

I pm: Tiziano Renzi si faceva promettere soldi per l’opera di mediazione

Il «gravissimo quadro di possibile infiltrazione criminale» nella gara d’appalto «con il più rilevante importo mai indetta in Europa», pari a circa 2 miliardi e settecento milioni di euro, era arrivato al «massimo livello politico». Parola di Alfredo Romeo, l’imprenditore che voleva conquistare a tutti i costi fette rilevanti di quella immensa torta, riferita dal dirigente della Consip Marco Gasparri che lo stesso Romeo aveva......
Prosegui la lettura su: Corriere delle sera

Nessun commento:

Posta un commento