venerdì 10 marzo 2017

Incendio in un centro per minori: Più di 30 ragazze morte

Un incendio, divampato presso una centro per minori vittime di abusi, ha ucciso almeno 30 persone, per lo più ragazze. "Ho fatto questo per 29 anni. Quello che ho visto ieri era una scena infernale", ha detto il medico Juan Antonio Villeda, direttore dell'ospedale San Juan de Dios, dove 17 pazienti con gravissime ustioni di primo e secondo grado sono ricoverati. L'incendio.....
è scoppiato Mercoledì, forse a causa di materassi bruciati nel tentativo di evadere, a Città del Guatemala. Gli investigatori stavano cercando di determinare le cause dell'incendio. Il Guatemala ha i tassi peggiori dell'America Latina per quanto riguarda la malnutrizione e la criminalità infantile. Le istituzioni pubbliche che si occupano di tali fenomeni nella nazione centro-americana sono sottofinanziate, tormentate dalla corruzione e dal sovraffollamento diffuso. Le condizioni della casa che ospitava i ragazzi e le ragazze erano pessime. 

Al momento dell'incendio la casa conteneva 500 minori erano, ma la sua capacità era di 400. "Nella mia carriera di 13 anni non ho mai visto ustioni di questo tipo", ha detto Carlos Soto, direttore dell'ospedale Roosevelt.

Nessun commento:

Posta un commento