mercoledì 29 marzo 2017

Uccide la moglie e si toglie la vita buttandosi dal balcone di casa

Due anziani, l'80enne Gennaro Merola e la moglie 77enne, Gerarda Di Pietro, sono stati trovati morti nella loro abitazione a Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano. Si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio: l'uomo si sarebbe lanciato dal balcone dell'abitazione, mentre in casa i carabinieri hanno trovato, steso sul letto, il cadavere della moglie, con evidenti lesioni al volto causate da un corpo contundente.
Dietro il gesto potrebbe esserci un improvviso raptus di follia, scatenato forse dalla depressione. Probabilmente Merola ha usato un'ascia per uccidere la moglie.

La tragedia è avvenuta in via Della Valle a Santa Maria Capua Vetere, dove i due coniugi, entrambi pensionati, avevano una vita ordinaria. I due figli, adulti, non vivevano più da anni nella casa dei Merola, descritti dai vicini come una coppia tranquilla: nulla lasciava presagire lo scoppio di follia.

I carabinieri hanno rinvenuto nell'abitazione l'ascia utilizzata probabilmente da Merola per colpire ripetutamente la moglie al volto. Un commerciante con il negozio al pian terreno del palazzo della tragedia ha detto che conosceva i due coniugi, spiegando di non aver mai udito urla provenire dalla casa e di non aver mai sentito litigi.

Nessun commento:

Posta un commento