mercoledì 26 aprile 2017

Scontro fra treni a Bressanone, due morti e tre feriti gravi. Chiusa la linea ferroviaria

Tragedia ferroviaria poco prima della mezzanotte sulla linea del Brennero. Due treni si sono scontrati all'altezza di Bressanone: il primo bilancio parla di due morti e di tre feriti gravi. Nell'incidente sono stati coinvolti due mezzi impiegati per la manutenzione sulla linea, che hanno preso fuoco. Secondo le prime ricostruzioni uno dei mezzi potrebbe essere finito contro l'altro causando un'esplosione. Rfi ha precisato che.....
si tratta di una rincalzatrice e una profilatrice di proprietà della ditta che sta svolgendo i lavori. I due operai sono morti sul colpo, gli altri tre sono stati ricoverati con ferite gravi agli ospedali di Bolzano e Bressanone. Sul posto si sono portati numerosi mezzi d'emergenza (in tutto oltre cinquanta uomini delle caserme di Bressanone e Varna) per cercare di prestare i primi soccorsi ai feriti assieme ai volontari del soccorso spirituale della Croce Bianca. Ci sono anche le forze dell'ordine, sia polizia che carabinieri, che cercheranno di fare chiarezza sulle cause del terribile schianto. La magistratura ha aperto un'inchiesta.

La linea ferroviaria risulta al momento chiusa per le operazioni di soccorso. È stato attivato un servizio sostitutivo con autobus tra Brennero e Bolzano. Dai primi accertamenti è emerso che a provocare la tragedia sarebbe stato un malfunzionamento della rincalzatrice che improvvisamente si sarebbe messa in marcia autonomamente andando a schiantarsi contro l'altro mezzo.

A seguito del violento impatto i due convogli sono deragliati e a causa della successiva forte esplosione i locomotori si sono incendiati. In quel momento sul posto c'erano una trentina di lavoratori. Il tratto ferroviario è stato posto sotto sequestro.


Sull'incidente sono state aperte due inchieste, una della magistratura e una di Rfi.

Nessun commento:

Posta un commento