giovedì 6 aprile 2017

Tragedia: Cade nell’orto e batte la testa, muore sul colpo 72enne

Caduta fatale nell'orto di casa muore pensionato di 72 anni. La vittima del terribile incidente domestico accaduto mercoledì 05 aprile, si chiamava Giuseppe Savalli: abitava a in Via Sant'Apollonia a Odolo (Brescia) con la moglie Tilde. E proprio la moglie, che stava rientrando a casa dopo essere stata a salutare l'anziana madre, l'ha trovato a terra esanime. E' stata la donna ad allertare i soccorsi: la centrale operativa del 112 ha prima inviato sul posto l'ambulanza, poi anche l'elisoccorso.
I medici hanno provato a rianimarlo per più di 40 minuti. Purtroppo, tutto inutile: Savalli probabilmente è morto sul colpo. La magistratura non ne ha disposto l'autopsia, autorizzando così la celebrazione dei funerali. L'incidente intorno alle 18: l'uomo sarebbe caduto all'indietro sbattendo la testa su di una pietra nel terreno.

Potrebbe essere stata quella botta a ucciderlo: un forte trauma cranico che non gli ha lasciato scampo. Ma non si esclude nemmeno l'ipotesi del malore, anche se sembra più plausibile che il malore gli abbia solo provocato la perdita di equilibrio, poi purtroppo fatale.


Oltre alla moglie Tilde, Giusppe Savalli lascia due figlie, Jenny e Romina. In paese lo conoscevano in tanti: era in pensione da qualche anno. Veniva chiamato scherzosamente “il gigante buono”, per la sua altezza. 

Nessun commento:

Posta un commento