domenica 14 maggio 2017

Adunata a luci rosse: Si fanno offrire da bere e poi sesso in bagno

Trevigiane, ventenni, dicono sempre sì. A vino e superalcolici. Si sono appostate venerdì notte davanti al bar Battisti, facendosi offrire un goccio da tutti i passanti.
«Dopo un paio di ore erano completamente ubriache - spiega il titolare Tiziano Amadio - impossibile contenerle o controllarle. Ogni compagnia maschile che passava, si facevano offrire un bicchiere». Poi iniziavano i palpeggiamenti. Finché, verso le 2 del mattino uno delle tre è entrata nel bagno del bar con due ragazzi. «Non erano alpini. Avranno avuto ventisei anni. Sono stati dentro una mezz'ora circa - prosegue Amadio - abbiamo iniziato a bussare con forza per farli uscire. Quando finalmente la porta si è aperta il bagno era in condizioni indecenti: tavola del wc sfondata, tende strappate. Chiaramente avevano fatto sesso in tre, lasciando il finimondo».
Le ragazze si sono date alla fuga, ma i titolari hanno chiamato prima i vigili del fuoco poi la Questura che ha identificato le tre trevigiane. «Scene indescrivibili - conclude - le ragazze erano talmente ubriache che vomitavano in continuazione davanti agli agenti. Ora cercheremo di ripristinare la funzionalità dei servizi. Ma davvero in nottate come quella di venerdì è difficile tenere sotto controllo i gruppi di sbandati che con la scusa dell'Adunata, vengono a fare solo malanni».

Nessun commento:

Posta un commento