giovedì 4 maggio 2017

Scomparso nei luoghi del killer di Brudio "ma nessuno lo cerca"

"Non sappiamo se sia un'altra vittima di Igor, di certo è come un fantasma, cercato solo dai suoi familiari". E' la denuncia dell'avvocato Barbara Iannuccelli, che da qualche giorno assiste la famiglia di Domenico D'Amato, rapper 27enne di Molinella, nel bolognese, scomparso da un paio di mesi e visto l'ultima volta proprio nei luoghi dove da settimane si concentrano le ricerche del killer di Budrio e Portomaggiore. 
"La denuncia di scomparsa è stata presentata il 31 marzo dal fratello ai Carabinieri di Molinella - spiega il legale - ma stamattina in Procura ho scoperto che non è stata ancora formalmente acquisita". Per questo, di fatto, secondo Iannuccelli, nessuno tranne i familiari sta davvero indagando su questo caso. Domenico D'Amato, musicista che si faceva chiamare 'Dome Dama', è stato visto l'ultima volta l'8 marzo a Molinella, dove abitava. Della sua scomparsa si è occupata la trasmissione 'Chi l'ha visto', che ha raccolto alcune segnalazioni di avvistamenti in via Zamboni e in zona Bolognina, relative ai primi di marzo.

 I parenti non credono a un allontanamento volontario: "E' maggiorenne e abituato a stare da solo - ha detto ancora il legale - sarebbe bastata una telefonata a sua madre per dire che stava bene". A preoccupare i familiari è anche il fatto che alcuni volantini con la foto del ragazzo che la sorella aveva affisso in zona universitaria sono stati strappati e rimossi nel giro di poche ore.

Nessun commento:

Posta un commento