giovedì 15 giugno 2017

Estraneo si allontana con due bimbe nel bosco: il vicino di casa le salva

Tenta di abusare di due bambine, ma le piccole vengono salvate da un vicino di casa a Falkirk, in Scozia.  Il 50enne John Bermingham, già accusato di molestie sessuali e condannato a 12 anni di carcere nel 2001 per aver importunato dei bambini e aver provato a violentare una ragazzina di 11 anni, ha provato ad adescare due bambine dicendo loro di aver perso una giacca nel bosco e di aver bisogno del loro aiuto per recuperarla.
Le piccole, come spesso accade, si sono fidate e stavano per seguirlo dove sarebbe potuto accadere il peggio, ma fortunatamente un vicino di casa ha notato qualcosa di sospetto ed è intervenuto. Il signor MacDonald, detto Viper, ha chiamato con sé il figlio 16enne e ha affrontato il criminale, dicendo alle piccole di andare da sua moglie al sicuro. L'uomo ha poi chiamato la polizia e gli agenti si sono trovati davanti un uomo magro e ben vestito e uno molto più robusto pieno di tatuaggi,

Viper appunto, ma hanno subito individuato il colpevole e lo hanno arrestato. Infinita è stata la riconoscenza della mamma delle bimbe che su Facebook ha scritto un lungo post per ringraziare il vicino, divenuto poi virale. «Lui è Viper. L'altra sera Viper e il figlio Brandon di 16 anni hanno salvato le nostre figlie che erano stare prese da un uomo. Ha chiesto all'uomo cosa stesse succedendo e ha mandato le nostre bambine al sicuro dalla moglie. L'uomo è stato quindi trattenuto fino all'arrivo della polizia. Non potremo mai esprimere tutta la nostra gratitudine a lui e alla sua famiglia. Queste sono le persone di cui dovremmo parlare - non della bestia che adesso si trova in prigione!!! Le persone che mettono al centro la sicurezza della propria comunità e non hanno paura di mettere in dubbio una situazione che sembra sbagliata. Siamo molto grati per quello che avete fatto ieri. Shelleyey, Viper e Brandon - Siete fantastici».

Nessun commento:

Posta un commento