martedì 20 giugno 2017

L'Antitrust avvia procedimento sull'aeroporto di Orio: possibili condotte anticoncorrenziali di Sacbo

L’Antitrust ha disposto l’avvio di un procedimento istruttorio per possibili condotte anticoncorrenziali poste in essere da Sacbo, gestore dell’aeroporto di Bergamo, e da Levorato Marcevaggi, titolare dell’unico deposito di stoccaggio di jet fuel presente all’interno del sedime aeroportuale. “In un contesto di crescita esponenziale dello scalo bergamasco, che è oggi il terzo aeroporto nazionale per
numero di passeggeri – si legge in una nota dell’Authority – il gestore aeroportuale avrebbe mantenuto un assetto contrattuale tale da generare una situazione di sostanziale monopolio nel mercato dei servizi di into plane nell’aeroporto di Bergamo, riservando a Levorato Marcevaggi l’accesso esclusivo al deposito.

A fronte delle richieste di accesso formulate da vari operatori per la prestazione di servizi di messa a bordo in concorrenza con Levorato Marcevaggi, quest’ultimo avrebbe invece ingiustificatamente rifiutato l’accesso al deposito. I provvedimenti di avvio sono stati notificati oggi nel corso di alcune ispezioni effettuate dall’Autorità in collaborazione con il Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza”.

Nessun commento:

Posta un commento