mercoledì 28 giugno 2017

Mancato atterraggio sulla pista di Orio al Serio, per un velivolo della Wizz Air

Mancato atterraggio all'Aeroporto di Orio al Serio, nel pomeriggio di oggi 28 giugno,  per un velivolo della Wizz Air, Volo W61681 /WZZ344, partito da GDANSK. L'aereomobile prima di avvicinarsi alla pista di atterraggio ha effettuato due giri nei pressi del monte Montorfano, poi si è avvicinato alla pista, da ovest verso est, ma al momento di toccare la pista di atterraggio dell’aeroporto di Orio, a "riattacato" (in inglese go-around).
Successivamente ha di nuovo rifatto l'avvicinamento, e al secondo tentativo è atterrato alla 17,50. Sui cieli di Bergamo al momento dell’atterraggio imperversava un temporale, sarà stata sicuramente quella la causa del “go-around”. 



Questo può avvenire per varie motivazioni, come ad esempio: mancanza di riferimenti visivi alla quota minima prevista dalla procedura; errore del pilota nel valutare la distanza per l'atterraggio, arrivando quindi lungo sulla pista con poco spazio per arrestare l'aereo; condizioni meteo che vengono repentinamente a cambiare, spesso con forti raffiche di vento; ordine dalla torre di controllo a causa della pista di atterraggio improvvisamente ingombra o non idonea in quel momento all'atterraggio.

Sono tutti fattori che possono rendere non sicura la fase di atterraggio. Molto suggestiva, e spesso causa di paura tra i passeggeri a causa del repentino aumento di spinta dei motori e della brusca risalita dell'aereo, la riattaccata è tuttavia considerata una manovra estremamente normale e sicura. 

Nessun commento:

Posta un commento