mercoledì 12 luglio 2017

Si tuffa da una barca e non riemerge: muore a 17 anni

Si è tuffato in mare da una barca e non è più tornato in superficie. Un ragazzo di 17 anni, forse un immigrato africano, è morto oggi nello specchio d'acqua antistante la spiaggia di Nora, sulla costa meridionale della Sardegna a ovest di Cagliari. La dinamica della tragedia è ancora in fase d'accertamento, sul posto stanno operando i carabinieri e la Capitaneria di porto. Come riporta Leggo: Le generalità della vittima sono ancora sconosciute. 
Da quanto si è appreso, era su una piccola imbarcazione con una famiglia di Quartu Sant'Elena quando intorno alle 12.30 si è tuffato in mare per fare snorkeling e non è più riemerso. È subito scattato l'allarme. Sul posto sono arrivati i militari della Capitaneria di porto, i sommozzatori dei carabinieri e dei dei vigili del fuoco. Alle ricerche ha preso parte anche un elicottero della Guardia di finanza. Intorno alle 15 i sub dell'Arma hanno rinvenuto il cadavere del ragazzo su un fondale di circa sette metri. Tra le ipotesi si pensa a un improvviso malore.


La salma è stata trasportata in porto, non si esclude che venga disposta l'autopsia. La Guardia costiera ha avviato le indagini per ricostruire la dinamica della tragedia. Nel frattempo i carabinieri sono al lavoro per accertare se il giovane fosse un migrante sbarcato di recente in Sardegna e ospitato in uno dei centri di accoglienza sparsi nel sud dell'Isola. 

Nessun commento:

Posta un commento