lunedì 25 settembre 2017

Bolgare, arrestato 52enne: rapinò con una pistola prostituta

E’ stato arrestato all’alba di questa mattina 25 settembre un 52enne residente a Bolgare, per un episodio di violenza ai danni di una prostituta albanese avvenuto la sera del 10 agosto, la notte di San Lorenzo a Ghisalba, lungo la strada provinciale “Francesca”. La cattura del rapinatore a casa sua mediante l’esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare applicativa del carcere del GIP del Tribunale di Bergamo...
Il 52enne verrà ristretto dai militari dell’Arma nel carcere di Bergamo in attesa dell’udienza di convalida prevista nei prossimi giorni. Le contestazioni a suo carico sono di rapina aggravata. La donna, una 32enne, ha denunciato infatti una patita rapina con pistola da parte di uno sconosciuto, dopo che lo stesso l’aveva adescata. L’uomo, dopo aver avvicinato la ragazza su strada e fatta salire poi sulla sua auto, aveva rapinato la prostituta minacciandola con una pistola, oltre che aggredirla fisicamente tirandole con violenza i capelli.

In quell'occasione, l’autore del delitto chiuse anche le sicure dell’auto per evitare qualsiasi tentativo di fuga da parte della donna. In quella circostanza il 52enne le sottrasse il telefono cellulare, i documenti personali che la giovane ragazza aveva con se, nonché denaro contante per 150 euro. Non contento, l’aguzzino, in quella circostanza, ha scagliato anche fuori dall'autovettura la giovane, scappando subito dopo a forte velocità e facendo così perdere le proprie tracce, almeno in una prima fase. 

Dopo il grave fatto di violenza, la donna ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri, fornendo anche un identikit del suo aggressore. Da qui sono iniziate quindi le serrate indagini dei militari della compagnia di Treviglio. Accertamenti incrociati, sia di natura tecnica che tradizionale, hanno consentito in particolare ai carabinieri della stazione di Romano di Lombardia di individuare il protagonista della violenta rapina, appunto un 52enne residente a Bolgare, italiano disoccupato, già noto alle forze dell’ordine per i suo precedenti penali anche specifici. 

Nessun commento:

Posta un commento