venerdì 8 dicembre 2017

Truffa in agguato: Finti tecnici del gas raggirano e derubano anziana

E’ accaduto giovedì 7 dicembre, a Offanengo. Vittima una 68enne residente in paese che, nel tardo pomeriggio, ha dato l’allarme ai carabinieri di Romanengo, chiedendone l’intervento. Pochi minuti prima, infatti, due sconosciuti, che si erano presentati come addetti alla manutenzione dell’impianto del metano, erano entrati in casa sua, spiegando alla donna di dover compiere alcune verifiche e convincendola a riporre soldi e preziosi all’interno del frigorifero.
I due, come da copione di tale raggiro molto diffuso e ancora poco percepito, hanno spiegato alla donna come il metallo avrebbe potuto entrare in contatto con l’acqua contaminata da gas tossico e che quindi, per preservare i preziosi da eventuale corruzione, era necessario riporli in un luogo sicuro, come il frigorifero. Alla donna è stato quindi fatto odorare un gas irritante, riconducibile a dello spray che era stato spruzzato in bagno dagli stessi impostori. La donna, insieme ai due, hanno quindi abbandonato i servizi ma i malintenzionati hanno raggiunto più velocemente il frigorifero, da cui hanno arraffato soldi e oro per poi dileguarsi.


La donna ha quindi capito la truffa e ha allertato i carabinieri. La malcapitata ha anche dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso a causa dell’irritazione alla gola causata dal gas inspirato. I carabinieri stanno svolgendo le indagini.

Nessun commento:

Posta un commento