giovedì 5 ottobre 2017

Catturato l'orco pedofilo di Milano: "attirava i bambini con i peluches"


Il pedofilo di Chinatown è una vecchia conoscenza degli agenti della squadra mobile. Il 6 agosto 2012 era stato arrestato da loro per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenni, tutti reati contestati in un unico procedimento penale che aveva coinvolto 5 studentesse dai 12 ai 14 anni. Nel gennaio 2013 è stato condannato a quattro anni e tre mesi, ha seguito un percorso terapeutico con una equipe specializzata in “sex offender” e nel gennaio 2016 è uscito dal carcere.....
Da quel momento le forze dell’ordine lo hanno perso di vista. Sergio Marziano, l’operaio di 40 anni originario di Monza, è ricomparso nel radar l’11 settembre scorso, quando in via Bramante ha molestato una bambina cinese di 6 annitrascinandola nell’androne di un palazzo.

Martedì mattina gli investigatori hanno diffuso le immagini delle telecamere di zona, rivelando così l’aspetto del presunto pedofilo in fuga. La qualità del materiale non lasciava margini di errore e infatti poche ore dopo la distribuzione ai media sono arrivate le prime segnalazioni alla Mobile. Nel pomeriggio quella buona. Marziano è stato preso a Monza, poco distante da casa, aveva provato a cambiare aspetto facendosi crescere un’ombra di barba. 

Ma non è bastato. Il periodo in galera e la terapia non hanno cambiato la sua natura, ha semplicemente modificato il suo approccio alla “preda”. Con la bambina cinese ha usato la violenza, in passato andava a caccia con l’auto piena di peluche e con le tendine ricoperte da personaggi dei cartoni animati per attirare le vittime. Secondo le indagini svolte dalla polizia anche in quell’occasione, aveva iniziato ad adescarle già dal 2008 tra Milano, Lodi e Pieve Emanuele. 

Si appostava fuori ai locali e alle scuole, avvicinava le ragazzine con la scusa di un’informazione o mostrando i pupazzetti, una volta in auto iniziava a fare complimenti sempre più spinti fino ad arrivare alla richiesta di un rapporto. In genere le studentesse scappavano impaurite (e lui tentava di calmarle per poi fuggire altrettanto velocemente), in qualche caso ha offerto 50 euro per una prestazione.

Nessun commento:

Posta un commento