giovedì 5 ottobre 2017

Custode da fuoco a bimbi di un asilo nido: almeno 4 morti

Il custode di un asilo nido in Brasile ha dato fuoco ad alcuni bambini presenti nella struttura. La tragedia è avvenuta a Janauba, un municipio nel nord dello Stato di Minas Gerais. Secondo la stampa locale ci sarebbero almeno quattro piccoli morti, oltre a vari feriti. L'uomo avrebbe poi tentato il suicidio dandosi a sua volta fuoco. Damiao Soares dos Santos, 50 anni, per motivi ancora inspiegabili avrebbe all'improvviso gettato alcool sul corpo delle vittime e su sé stesso per poi appiccare le fiamme.....
L'uomo lavorava sul posto da otto anni come portiere notturno e sarebbe affetto da problemi mentali. Ora è ricoverato in ospedale in condizioni disperate. Tra le vittime ci sarebbe anche un'insegnante, riferiscono alcuni media, ma il bilancio sembra destinato a salire.


Il nido preso di mira è il Cemei Gente Inocente, che accoglie bambini da due ai quattro anni. Al momento dell'attacco erano presenti una cinquantina di piccoli. L'ufficio stampa dell'ospedale regionale di Janauba ha comunicato di aver soccorso circa 40 persone, tra minori e adulti, per le conseguenze di ustioni su oltre il 20% del corpo. Tra i pazienti più gravi, una quindicina si troverebbero intubati.

Per via della gravita' della situazione, il governatore di Minas Gerais, Fernando Pimentel, ha disposto che sia installato un comando di emergenza nella città teatro del dramma. Sul caso è stata aperta un'inchiesta, mentre la polizia civile ha realizzato una prima perizia sul luogo. Gli inquirenti hanno poi informato che saranno compiuti anche esami necroscopici.


Intanto il comune di Janauba ha decretato sette giorni di lutto in solidarietà alle famiglie colpite dalla sciagura. Anche il presidente della Repubblica, Michel Temer, ha espresso cordoglio per l'accaduto. "Io che sono padre posso immaginare che debba trattarsi di una perdita dolorosissima", ha scritto il capo di Stato sui social netkork.

Nessun commento:

Posta un commento