sabato 24 febbraio 2018

Choc, "Blackout" il nuovo gioco dell'orrore: 14enne si impicca con il cavo della Play Station



Si impicca con il cavo della play station per provare quell'euforia che si sente quando ci si riprende da un arresto cardiaco. Il protagonista del gioco choc è un 14enne di Villa Adriana, Tivoli, in provincia di Roma. Il ragazzo, dopo essere stato stabilizzato al San Giovanni Evangelista di Tivoli, è stato trasportato al Policlinico Gemelli. Ancora da valutare eventuali danni dovuti alla prolungata ipossia.
La voga choc che sta facendo il giro dei social prende il nome di Fainting gameChoking game o Blackout, ovvero gioco dello svenimento. Dopo il Blue Whale, con la nuova tendenza dell'orrore, gli adolescenti si provocherebbero uno strangolamento per raggiungere l'euforia post arresto cardiaco e condividerla sui social.

Il 14enne si sarebbe chiuso in bagno e sarebbe stato trovato privo di conoscenza dai genitori, insospettiti dal lungo silenzio. Immediati i soccorsi. Un agente avrebbe praticato la respirazione bocca a bocca al ragazzo, mentre il padre avrebbe effettuato il massaggio cardiaco. Poi la corsa in ospedale. Ora il 14enne sarebbe fuori pericolo.

Probabilmente il ragazzino avrebbe tentato di emulare il gioco. Qualche giorno prima infatti avrebbe mostrato al padre un video su Youtube in cui si parlava proprio di blackout. Una pratica pericolosa che può provocare danni cerebrali o perfino la morte.

Lettori fissi