mercoledì 21 febbraio 2018

Massacra moglie e figlio: "Entrambi in fin di vita". Poi apre il gas e uccide il cane

Un uomo di 62 anni è stato arrestato a Castellarquato, in provincia di Piacenza, dai Carabinieri. L'uomo è sospettato di aver aggredito con una chiave inglese moglie e figlio, colpendoli in testa e riducendoli in fin di vita. L'aggressione sarebbe avvenuta in casa: il ragazzo ha 23 anni, e la donna, 58 anni e sono stati portati in elisoccorso all'ospedale Maggiore di Parma. Pare che l'uomo fosse seguito dai servizi sociali: avrebbe aggredito il figlio nel sonno, poi la moglie svegliata dalle grida.
Dopo aver colpito la moglie e il figlio con una chiave inglese, si è barricato nel bagno di casa e ha ucciso il cane, lasciando poi il rubinetto del gas aperto. Lo ha fatto, secondo la prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola d'Arda, il 62enne Aldo Silva, in stato di fermo per duplice tentato omicidio. È in corso nella caserma di Castellarquato il suo interrogatorio.

I soccorritori hanno trovato il figlio Marco e la moglie Vilma Pighi, 23 e 58 anni, in fin di vita. Sono stati aggrediti nel corso della notte, a quanto pare dal padre in preda a un raptus: prima il figlio, poi la donna accorsa in aiuto. All'arrivo dei primi soccorsi, allertati da un parente della donna, la casa non era ancora satura di gas. Madre e figlio si trovano all'ospedale Maggiore di Parma in condizioni disperate dopo il trasporto d'urgenza in eliambulanza. 

Lettori fissi