lunedì 5 marzo 2018

Choc: militante della lega aggredito a colpi d'ascia a Milano

Un militante della Lega sarebbe stato aggredito a Milano, vicino via Bellerio - quartier generale del movimento guidato da Matteo Salvini - a colpi di ascia. La notizia è stata riferita in diretta durante la maratona di Enrico Mentana, su La7. L'uomo, un dipendente di Radio Padania, avrebbe raccontato di essere stato avvicinato e aggredito verbalmente da un 55enne, che l'avrebbe apostrofato come "leghista di m...".
Il militante leghista, ha raccontato l'inviato di La7, gli avrebbe intimato di stare calmo, ma l'aggressore avrebbe tirato fuori un'ascia: a quel punto il dipendente di Radio Padania si sarebbe divincolato per poi nascondersi. Ci sarebbero dei testimoni dell'aggressione: per fortuna nessuno è rimasto ferito. Il 55enne è stato bloccato dalle forze dell'ordine.

L'uomo, con un'arma da taglio (non è confermato che si trattasse proprio di un'ascia) ha apostrofato il dipendente della Lega che usciva dal lavoro e si stava dirigendo verso casa e lo ha minacciato. Sul posto Carabinieri e Polizia. «Ero in mezzo alla strada che stavo andando a casa dopo il turno di lavoro quando sono stato minacciato da una persona che sembrava inizialmente tranquilla ma poi mi ha etichettato come leghista di m.» racconta l'uomo, un dipendente tecnico, che è stato aggredito. «Fate schifo, adesso vengo da voi» avrebbe detto manifestando l'intenzione di indirizzarsi verso la sede del Carroccio.

Nessun commento:

Posta un commento