mercoledì 30 maggio 2018

Trovato a letto con la figlia 11enne della compagna: la mamma sapeva tutto


Non hanno dovuto attendere molto tempo gli agenti di polizia per dare forma ai malesseri manifestati da tempo da un'alunna di una scuola di Bagheria, grosso centro alle porte di Palermo. Una bambina di 11 anni che tra i banchi, durante le ore di lezione, aveva mostrato alcuni di quegli «indicatori», come li chiamano pedagogisti e psicologi, che fanno scattare l'allarme. Un disagio che gli assistenti sociali e gli insegnanti hanno immediatamente segnalato in commissariato.
Così gli investigatori, coordinati dalla procura di Termini Imerese diretta da Ambrogio Cartosio, hanno subito avviato le indagini che hanno trovato purtroppo una terribile conferma. Gli agenti hanno fatto irruzione in casa e bloccato il compagno della mamma mentre era seminudo in camera da letto con la bambina in atteggiamenti inequivocabili. Nell'abitazione c'era anche la donna che non avrebbe mosso un dito per evitare quella violenza.

Da qualche giorno in quelle stanze erano state installate delle telecamere per cercare di ricostruire quanto avveniva. La risposta è arrivata «in diretta». Una scena che ha fatto scattare il blitz immediato. L'uomo non ha avuto neppure il tempo di uscire dalla stanza. È stato bloccato e insieme alla donna portato in commissariato. Sia l'uomo che la donna sono stati arrestati e portati nel carcere del Pagliarelli. La vittima della violenza sessuale è stata affidata al padre, separato dalla madre e residente in un altro comune.

Sono in corso indagini per accertare eventuali altri precedenti episodi commessi dalla coppia nei confronti della minore. A Bagheria la notizia ha creato sgomento. Sono tantissime le situazioni disagio sociale tanto che la giunta guidata da Patrizio Cinque del Movimento 5 Stelle ha cercato di fronteggiare promuovendo un protocollo contro l'abuso ed il maltrattamento dei minori. «Siamo sconcertati da questa notizia e offriremo ogni sostegno possibile alla ragazzina qualora resti sul nostro territorio - dichiara l'assessore alle Pari opportunità e Politiche sociali Maria Puleo - purtroppo sappiamo che nell'hinterland si stanno registrando altri casi simili ma siamo pronti ad affrontarli e a stare vicino alle vittime, minori e donne vittime di violenza. È di pochi giorni fa la firma del protocollo per l'istituzione di una equipe interistituzionale contro l'abuso ed il maltrattamento dei minori».

Nessun commento:

Posta un commento