lunedì 14 maggio 2018

Va in pensione il donatore eroe: "Ha salvato due milioni di bambini". Il suo sangue è unico


Con il suo sangue e le sue donazioni ha salvato la vita, o ha aiutato a salvare, oltre due milioni di bambini, in Australia. James Harrison, 81 anni, donatore da record e soprannominato “The man with the golden arm” (letteralmente “l’uomo dal braccio d’oro”), va in pensione per limiti di età, ma non prima di essersi guadagnato la fama di eroe nazionale.
Il suo sangue ha infatti anticorpi unici, usati per sviluppare un farmaco salva-vita, chiamato “Anti-D”, che aiuta a combattere un raro disturbo nelle donne incinte: in questi casi il sangue della mamma, del gruppo RH-, attacca le cellule del feto di gruppo RH+, provocando nelle peggiori delle ipotesi danni cerebrali al nascituro o addirittura la morte. La sua storia da donatore eroe - racconta la CNN - è iniziata a 14 anni, quando subì un intervento al torace: salvato dalle donazioni di sangue, decise che avrebbe fatto altrettanto per salvare altre persone. Alcuni anni dopo i medici scoprirono l’unicità del suo sangue e l’anticorpo che conteneva (solo in 50 in tutta l’Australia sono nella sua condizione), così è partita la sua “missione”: «Ogni sacca di sangue è preziosa, ma il sangue di James è straordinario - ha detto Jemma Falkenmire, della Croce Rossa australiana - è usato per produrre un farmaco salva-vita».



Nessun commento:

Posta un commento