mercoledì 30 maggio 2018

Vanno al supermercato e lasciano i bambini chiusi in auto: salvati dai carabinieri


Erano chiusi in auto sotto il sole e soltanto l'intervento dei carabinieri ha impedito che si consumasse un'altra tragedia. È successo a Peschiera del Garda (Verona), dove un bambino tedesco di otto mesi e la sorellina di tre anni erano stati lasciati in auto nel parcheggio di un supermercato. I militari sono intervenuti dopo che alcuni clienti avevano lanciato l'allarme al 112 segnalando la presenza dei due bambini all'interno di una grossa monovolume sotto il solo cocente.
Sul posto è accorso anche l'addetto della vigilanza privata: dall'esterno si notava un neonato che piangeva disperato e una bambina molto spaventata e agitata. L'uomo non ha esitato a infilare le dita nello spiraglio dell'unico finestrino aperto, forzandolo sufficientemente per infilare la mano e aprire la portiera. In quel momento sono arrivati i carabinieri che hanno prestato un primo soccorso al bambino e alla sorellina, molto accaldati, spaventatissimi, ma fortunatamente incolumi. Solo successivamente sono arrivati i due genitori, due trentenni tedeschi in vacanza sul lago di Garda, che sono stati identificati e denunciati per abbandono di persone minori, aggravato dalla genitorialità. Secondo quanto si è appreso mezz'ora di assenza avrebbe potuto determinare conseguenze tragiche.

Nessun commento:

Posta un commento