venerdì 13 luglio 2018

Frode fiscale da 10 milioni di euro: arrestati due imprenditori


I militari del Comando provinciale di Bergamo hanno eseguito misure cautelari nei confronti di due imprenditori (uno in carcere l'altro agli arresti domiciliari) emesso dal gip di Bergamo su richiesta della locale Procura. In particolare, i finanzieri della Brigata di Sarnico hanno scoperto che una società con sede nell'Alto Sebino, operante nel settore del montaggio di
strutture tecnologiche (con cantieri in tutto il mondo e che annovera, tra le opere realizzate, anche vari padiglioni dell'Expo di Milano), nel periodo dal 2010 al 2016 ha presentato dichiarazioni fiscali fraudolente mediante l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per 10,3 milioni di euro (oltre a Iva per 2,5 milioni), omettendo di versare le imposte dovute anche attraverso il meccanismo delle indebite compensazioni, utilizzando crediti fittizi. Complessivamente sono state denunciate 10 persone coinvolte a vario titolo nella frode fiscale, 7 per reati tributari (tra cui  le due in custodia cautelare) e 3 per riciclaggio. L'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo nei confronti dei soggetti coinvolti per oltre 6 milioni di euro.



Lettori fissi