mercoledì 18 luglio 2018

Ghisalba, marito violento picchia moglie e aggredisce i carabinieri: arrestato


Nella giornata di martedì i carabinieri della compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato a Ghisalba un 54enne italiano, incensurato, dopo che lo stesso, per l’ennesima volta aveva aggredito la moglie. Da tempo l’uomo, secondo il racconto della donna, aveva assunto atteggiamenti violenti, sia sotto il profilo psicologico che fisico, spesso in stato d’ebbrezza.
Sino a ieri, però, per timore ma anche con la speranza che l’uomo cambiasse atteggiamento, non erano mai state denunciate le varie situazioni di violenza e frustrazione che la 46enne era stata costretta in silenzio a subire. Soltanto alcuni anni fa è stata presentata una querela da parte della vittima, subito dopo però ritirata. Ieri, esausta, ha chiamato il 112, facendo quindi intervenire i Carabinieri a casa sua. Anche davanti ai militari l’uomo avrebbe comunque continuato ad ingiuriare, minacciare ed anche percuotere la moglie, al punto tale da dover essere ammanettato, avendo inoltre aggredito i Carabinieri responsabili, a suo dire, di essersi «intromessi in fatti che non li riguardavano».

Un militare ha riportato 5 giorni di prognosi, come anche la 46enne in conseguenza delle contusioni riportate. È stato necessario infatti l’intervento sia della pattuglia di Romano di Lombardia e del Nucleo Radiomobile di Treviglio per bloccare l’uomo. Inevitabile quindi l’arresto del maltrattante, che è stato così ristretto presso le camere di sicurezza della compagnia di Treviglio. L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia aggravati, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

fonte: qui

Lettori fissi